Worldlog Settimana 44 – 2011


28 ottobre 2011

Più piatti vegetariani nei ristoranti dello stato! Il ministro Donner dell'Interno ci ha promesso ciò dopo le domande che abbiamo fatto nella camera questa settimana. Nelle nostre domande avevo infatti proposto di introdurre un giorno vegetariano nelle mense dello stato. Purtroppo al ministro Donner non è piaciuto l'idea. Comunque la scelta di avere più menu vegetariani è già un passo avanti. Secondo il governo la carne è numero uno se parliamo di prodotti dentro il nostro menu che inquinano l'ambiente. Così il governo da un buon esempio e speriamo che incoraggeranno più persone a scegliere un menu "simpatico" per gli animali.

Jasmijn de Boo, direttore della "Vegan Society" in Inghilterra, ci ha riferito che martedì prossimo è "World Vegan Day" in Westminster. E' la prima volta in Inghilterra che viene organizzato un evento vegano da un parlamentare vegano (Labour) con dei pasticcini vegani! Inoltre sarà possibile per tutta la settimana in tutti i quattro ristoranti in Westminster ordinare un piatto vegano. Mi fa piacere sentire che anche in Inghilterra la promozione del cibo senza carne abbia priorità nel parlamento.

Sabato il 22 ottobre la camera è tornata dalle ferie autunnali per discutere la eurocrisi. La settimana scorsa ho già spiegato brevemente la nostra opinione sul supporto alla Grecia. Durante il dibattito ho espresso che deve finire questa pratica di andare nei debiti invece di avere una pratica responsabile per il futuro. La gestione di questa crisi deve essere vista in combinazione con altre crisi, come la crisi del cibo, dell'acqua potabile, l'energia, la biodiversità, il clima e le malattie animaleschi. Non si deve voler ricostruire la vecchia situazione, ma investire in nuovi obiettivi sostenibili. Ho anche proposto una mozione per un referendum sul Meccanismo Europeo per la Stabilità, ESM. Se si va avanti con l'ESM avrà molte conseguenze per la nostra posizione sovrana nella Unione Europea.

Il concetto che al momento è stato proposto ai parlamenti nazionali permette che l'ESM potrà chiedere dei contributi senza limiti ai membri ed avrà immunità giuridica. L'euro è stato introdotto senza consultare il popolo, la costituzione europea è stata fatta andando incontro a desiderio del popolo neerlandese. Non può essere che già quest'anno vi sarà un spostamento della sovranità senza consultare il popolo.

Anche il gas era oggetto di discussione questa settimana. Il Partito per gli animali trova che l'estrazione del gas debba essere vietata in tutta l'Olanda. Mia collega Esther Ouwehand sta preparando una mozione per raggiungere questo divieto. Noi siamo molto contro questa estrazione, poiché il rischio per la salute siano inaccettabili e la natura viene sacrificata per guadagnare dei soldi. Inoltre mantenere le abitudini con i carburanti fossili rallenta ancora di più lo sviluppo di alternative più sostenibili.

Giovedì scorso abbiamo discusso l'estrazione del gas nella camera. Esther nello stesso giorno era andata a protestare all'Aya con altri attivisti. Una coalizione di varie associazioni ha chiesto al ministro Verhagen dell'Economia di interrompere la estrazione del gas. Anche se per molte persone questa estrazione è un problema, vi sono tante licenze che permettano l'estrazione di tipi di gas controversiali. Per fortuna nessuno finora ha dato permesso definitivo per estrarre il gas. Continuiamo a combattere per un divieto totale di questo tipo di gas!

Alla prossima settimana.