Worldlog Settimana 40 – 2009


2 ottobre 2009

Questa settima ho ricevuto della posta speciale. Paul Mc McCartney mi ha mandato una lettera ringraziando il Partito per Gli Animali per l’attenzione data alla sua campagne “lunedì senza carne” durante “Prinsjesdag”, il giorno durante il quale la Regina pronuncia il programmi del governo per l’anno a venire.

Comunque il vegetarismo e nuovamente molto nell’interesse pubblico. Il 1° Ottobre ( Giornata Mondiale del Vegetarismo) abbiamo avuto il grande Ballo-per–gli-Animali e tutto il mese di ottobre è stato proclamato Il Mese della Consapevolezza Vegetarismo

Il Ballo Per Gli Animali

Prova anche tu nella tua vicinanza di chiedere attenzione per un modo di vivere più vegetale e perciò un stile di vita più giusto per gli animali!

Alle elezioni in Germania il Tierschutzpartei ( Partiti Tedesco per gli Animali) non ha superato lo sbarramento. La soglia era anche molto alto con il 5%, ma durante le elezioni studentesche si è visto che quel partito avrà un buon futuro, letteralmente e figurativamente. Guarda qui.

Durante la scorsa settimana abbiamo notizie su come vengono trasportati in negli Paesi Bassi dei cammelli. E veramente completamente insano che le persone pensano che in questo modo possono essere trasportato degli animali. Ho fatto, per iscritto, delle domande al ministro competente.

Ci sono tanti dibattiti adesso all’inizio del nuovo anno parlamentare. Questa settimana ho partecipato ai dei dibattiti riguardante infezioni febbrili del tipo Q che sono causati negli allevamenti industriali di apre che hanno come effetto che migliaia di residenti attorno agli allevamenti sono ammalati, di cui decine in modo cronico. Si possono già contare 5 morti, più vittime di quelli dell’influenza messicana negli Paesi Bassi. Nonostante ciò, per motivi economici, non se ne parla dell’epidemia della febbre Q.

La prossima settimana avremmo un grande dibattito sulla Legge Animali, una nuova legga nella quale specialmente l’utilizzo economico degli animali verrà protetto ed animali verrebbero, ancoro di più di prima, vittime di quel che l’uomo vuole da loro. Ve ne relazionerò la prossima settimana!

Saluti,
Marianne