Worldlog Settimana 02 – 2011


14 gennaio 2011

Sono già passate alcune settimane, ma ti auguro ancora un Felice Anno Nuovo. Il Partito per gli Animali anche nel 2011 remerà contro il pensiero a breve termine degli umani, e farà di tutto per sfidare la persone a saltare oltre la loro propria ombra. L‘inizio di quest’anno sta nel segno delle elezioni Provinciali il 2 Marzo e le elezioni della Prima Camera del Parlamento il 23 maggio. Alle elezioni provinciali partecipiamo almeno in 10 provincie. Attualmente siamo presenti in otto provincie e abbiamo già ottenuto successi riguardante stalle di grandissima dimensione, la sostenibilità dell’agricoltura e la riduzione della caccia agli topi muschiati. Assieme a i dieci capi-lista lavoreremmo duro i prossimi mesi per ottenere una risultato grandioso per gli animali, la natura e l’ambiente.

Inoltre Niko Koffeman e nuovamente disponibile per rappresentare come Senatore il nostro partito alla Prima Camera. Niko era alla culla del Partito per gli Animali e ritengo che nel senato ha dato in modo straordinario forma al ruolo del nostro partito. Grazie al suo impegno, temi come il benessere animale, lo sviluppo sostenibile la crisi del clima ed il consumo di carne sono state affrontate dentro fuori della Prima Camera. Niko ha, per esempio, ottenuto sostengo per delle proposte per una transizione verso una produzione di proteine più vegetali, una verifica della sostenibilità di tutte le nuovo normative fiscali e per il rispetto dei accordi presi riguardante la Struttura Ecologica Olandese (assieme delle varie area naturali).

Lo scandalo della diossina in Germania, dove sono state riscontrate delle concentrazioni di diossina troppo elevata nel mangime animale ha scosso anche i Paesi Bassi. Ho fatto delle domande in parlamento la scorsa settima per ottenere chiarimenti sulle uova contaminate con diossina che hanno raggiunto il mercato Olandese dalla Germania. Inoltre abbiamo avuto un importante dibattito sulla lotta contro la Febbre-Q. Nei Paesi Bassi il governo ha rifiutato di rendere pubblico gli indirizzi delle aziende infette, anche quando 4000 persone risultavano essersi ammalati e 15 decessi. Gli allevatori di pecore e capre che sono stati uccisi, sono tutti stati risarciti per il danno subito ma le persone che si sono ammalate in modo cronico o hanno perso un caro non sono stati considerati per niente,come in ogni situazione in cui malattie zoonotiche che minacciano la salute pubblica. Ho accusato il governo di “omicidio colposo” il che è stato definito dal ministro come “indecente e sproporzionato”. Per me sono invece qualificazioni da dare alla politica del governo.

Una bella notizia, Brian May, chitarrista del leggendario gruppo rock Queen, ha fatto un appello alla gente in Gran Bretagna di non votare per i Conservatives proprio a causa del benessere degli animali. Sembra che ha capito proprio il nostro partito. Durante un’intervista con la BBC parla del suo gruppo di azione “Save me” da lui fondato per salvaguardare le volpi in Gran Bretagna dalla orrenda caccia elle volpi. Auguro Brian May tanto successo con la sua battaglia per i diritti degli animali in Inghilterra!

Nella settimana dal 24 al 30 Gennaio è la “Settimana mondiale per l’abolizione della carne”. Questa ottima iniziativa è stata negli anni passati un grande successo. La prossima settimana ci saranno azioni in tutto il mondo per fare vedere alle persone che conseguenze di mangiare carne proveniente da allevamenti industriali sul benessere animale, il clima e l’ambiente. L’organizzazione invita tutti alla partecipazione e mostrare al mondo che il consumo di carne deve essere ridotto in modo drastico. Ed io sostengo questo appello di cuore!

Alla prossima settimana!

Marianne