Worldlog Settimana 49 – 2014


1 dicembre 2014

Domenica scorso si svolto il congresso del nostro partito. E’ stato una bella giornata! Il congresso è stato dominato dalle elezioni delle giunte provinciali e i consorzi delle acque. Perché marzo 2015 parteciperemo alle elezioni in dieci province e otto consorzi delle acque. Durante congresso del partito sono stati presentati e approvati i programmi del partito e la lista dei candidati. Sono fiducioso che avremmo una bella e fruttuosa campagna elettorale e che il nostro numero di rappresentanti sarà in forte aumento!

B3rz1A-CEAEAN2s

103.000.000 di polli in un paese molto piccolo. Questo vuol dire andare in cerca di guai, e che ora abbiamo. 220.000 polli e anatre sono stati gasati nelle ultime due settimane a causa d’influenza aviaria. E’ irresponsabile di continuare con l’agroindustria, dove si verifica un focolaio di malattia dopo l’altro. Undici anni fa, un terzo di tutti i polli olandesi è stato gassato, ben 30 milioni, e non abbiamo imparato nulla. Ho sollevato di nuovo anche questo durante l’ora settimanale delle domande orali nel parlamento. A differenza di animali selvatici, che sono costantemente esposto a qualsiasi tipo di virus, animali ammassate assieme in stalle sono molto vulnerabile ai virus. A causa del gran numero di animali e i molteplici contatti tra le imprese una malattia degli animali si diffonde rapidamente.

1

Volevo sapere dal sottosegretario cosa il governo dall’ultima grande epidemia d’influenza aviaria nei Paesi Bassi nel 2003, ha fatto per affrontare l’agroindustria. Alla nostra richiesta di una videoregistrazione durante la gassificazione dei polli è stato purtroppo risposto negativamente.

Non solo l’influenza aviaria rappresenta una minaccia per la salute pubblica. Più del 75% di tutta la carne consumata è contaminata da batteri resistenti agli antibiotici, secondo la ricerca di Beuc. Ciò significa che gli antibiotici aiutano meno quando sei malato. Questo sottolinea ancora una volta la necessità di porre fine all’agroindustria.

Il parlamento lascia che l’industria della produzione di latte ci può comunque espandere senza ostacoli. Il nostro emendamento che chiedeva di fermare l’espansione del settore lattiero-caseario è stato purtroppo respinto. Una crescita del settore lattiero-caseario significa automaticamente un aumento delle già esistenti problematiche del benessere degli animali e ambientali, perché anche questo non è affatto affrontato: un emendamento per il pascolo obbligatorio è stato respinto.

2

Questa settimana ho partecipato alla presentazione su imposta Ex’tax presso il Consiglio Economico e Sociale. L’idea dell’Ex’tax è lo spostamento del carico fiscale dal lavoro alle materie prime. Mentre la disoccupazione è attualmente molto elevata, per i datori di lavoro è molto poco attraente di assumere qualcuno a causa delle tasse elevate. I prezzi delle materie prime, scarse e dannose per l’ambiente, invece sono tenuti bassi. Ora che ci troviamo di fronte una grande sfida con il problema del clima e che c’è un alto tasso di disoccupazione, è questo il momento di cambiare il sistema fiscale di conseguenza.

4

Un articolo interessante sulla disponibilità di cibo nel mondo. Dobbiamo ritornare a scala piccola e regionalizzare per continuare a offrire cibo alla crescente popolazione mondiale.

Saluti, Marianne