Worldlog Settimana 50 – 2012


10 dicembre 2012

In un dibattito con il ministro, per le abitazioni e il servizio pubblico, Blok, ho chiesto giovedì scorso di fare fretta con nuove regole per la sicurezza antincendio delle stalle. Negli ultimi sei anni più di un milione e mezzo di animali sono rimasti crudelmente uccisi in incendi di stalle. Nelle stalle chiuse perfettamente chiuse, gli animali non hanno alcune possibilità di sfuggire al fuoco. È veramente incredibile che ciò continui cosi. Legali e assicuratori sanno che le attuali regole sono insufficienti perché le stalle nei Paesi Bassi sono considerate come magazzini per merci. Rotoli di carta igienica sono meglio protetti contro il fuoco dei suini perché rotoli di carta igienica sono considerati più infiammabile dai suini!

Animali, come gli esseri umani, meritano una buona protezione contro gli incendi. Pertanto, il 26 ottobre 2011, una maggioranza del Parlamento ha già chiesto norme più severe, sostenendo la nostra mozione riguardante quest’argomento. L’ex sottosegretario dell’Agricoltura, Bleker, non ha reso operativo la mozione ma ha solamente promesso un piano d’azione per vedere se ci fosse bisogno di regolamentazione aggiuntiva per la sicurezza antincendio nelle stalle d’allevamento Questo piano d’azione ad oggi ancora non c’è… . Fortunatamente il ministro ha detto durante il dibattito che per fine gennaio ci sarà un piano d’azione dettagliato. Vi teniamo allora aggiornati!

Finalmente una politica per il benessere degli animali nel nostro paese! La settimana scorsa la mia collega Esther Ouwehand ha ottenuto il sostegno della Camera per due mozioni. Come conseguenza il commercio e l’accoglimento di animali saranno mappati. Inoltre il sottosegretario entrerà in trattativa con i comuni per il disavanzo dei rifugi per animali. Le spese che vengono sostenute da parte dei canili per l’accoglimento degli animali ad oggi non sono quasi mai rimborsate, perché tanti comuni non assolvono l’obbligo di organizzare correttamente l’accoglimento degli animali. Siamo felici che il governo centrale finalmente cominci a guardare i problemi che ci sono intorno al commercio di animali domestici e la situazione presso i canili i centri di accoglienza!

© Istockphoto.com/KoKimk

Un Blog interessante su the Guardian sul cambiamento climatico. Lì anche immagini del negoziatore climatico delle Filippini durante i colloqui su clima COP18 a Doha. Egli racconta nel suo discorso emotivo dell’uragano che ha imperversato la scorsa settimana le Filippine e che ha causato molti morti, feriti e senzatetto. Non possiamo continuare a stare a guardare come la terra continua a riscaldarsi. Le conseguenze sono già visibili vedendo un uragano come quello nelle Filippine, e per esempio l’uragano Sandy negli stati Uniti. Questa forza brutta della natura dovrebbe averci aperto gli occhi. Anche il Segretario Generale Ban Ki-Moon dell’ONU ci invita all’azione contro il cambiamento del clima!

© Istockphoto.com/Mayakova

Nonostante ciò il consumo di combustibili fossili inquinanti continua ad aumentare cosi come l’emissione di CO2 in tutto il mondo aumenti. Per ridurre il rischio del cambiamento climatico a un livello accettabile si deve fermare il passaggio del conto di ciò alle future generazioni. Questo significa che dobbiamo ridurre drasticamente l’emissione di gas-serra, che dobbiamo fermare l’esaurimento delle risorse naturali e porre fine alla perdita della biodiversità!

Vuoi sapere di più sui pensieri di Abraham Lincoln sui diritti animali e il vegetarianismo? Allora continuate a leggere questo articolo. Una bella quotazione di Lincoln: “ sono a favore dei diritti degli animali cosi come i diritti dell’uomo. Questo è il modo per essere un essere umano.”

La stagione delle feste di famiglia è iniziata! Cosi chiudi la discussione con il cognato fastidioso, che crede nella crescita economica come soluzione 😉

Alla prossima settimana, Marianne