Worldlog Settimana 47 – 2009


20 novembre 2009

Questa settimana siamo stati impegnati al parlamento olandese con la legge sulla crisi e su come recuperare. Con il pretesto di combattere la crisi, saranno accelerati molti progetti (come ad esempio la costruzione di nuove strade), limitando le possibilità di decidere democraticamente. In questo modo sono svantaggiati gli animali, la natura e l’ambiente. Questo è scandaloso e ovviamente abbiamo votato contro questo disegno di legge. Speriamo che il senato possa impedire l’approvazione di questo disegno di legge. Il nostro rappresentante farà tutto ciò che è in suo potere per prevenirlo.

Per quanto riguarda l’assegnazione di un seggio in più nel parlamento europeo purtroppo non c’e’ molta speranza. Nonostante sia chiaro che, se il governo avesse rispettato le raccomandazioni del Consiglio elettorale, il seggio sarebbe stato assegnato al Partito per gli Animali, sembra che gli altri partiti politici nei Paesi Bassi non vogliano che il governo rispetti tali raccomandazioni. I giornali Olandesi scrivono che si preferisce dare il seggio al partito anti-islamico “Partito per la Libertà” (PVV) di Geert Wilders. Ci sarà ancora un dibattito da fare alla camera. Faremo del nostro meglio ma purtroppo le prospettive sono sfavorevoli.

Stanotte qualcuno ha lasciato nel giardino della presidente di uno dei nostri gruppi di lavoro provinciali una testa di capra insanguinata conficcata su un bastone. Nel biglietto che accompagnava il macabro oggetto il responsabile si esprimeva preoccupato sul fatto che la presidente avesse partecipato ad una discussione per limitare la caccia all’anguilla, un pesce molto minacciato. “Farebbe meglio a preoccuparsi della macellazione rituale piuttosto che la caccia all’anguilla”, ha inoltre scritto.

Proprio sulla macellazione rituale abbiamo fatto un disegno di legge! Non si riesce comunque quasi mai a convincere con degli argomenti le persone che odiano gli animali e che vogliono mettere sotto cattiva luce le persone che si occupano della loro protezione. Ci vuole poca fantasia per immaginarsi come trattano gli animali, visto il loro comportamento con gli altri esseri umani.

Fra breve mi recherò a Copenaghen per la conferenza sul clima. Faremo vedere anche “Meat the truth”. Non vedo l’ora di incontrare persone con le stesse idee provenienti da altre parti del mondo (come ad esempio la fantastica Marly Winckler della lega brasiliana dei vegetariani).
Questa settimana ho anche letto una notizia incoraggiante dello scienziato americano Patrick O. Brown, che si impegnerà a trovare una soluzione scientifica per il consumo eccessivo di proteine animali ed ad offrire delle alternative.

Tali iniziative mi danno molta speranza. Buona settimana, a presto!