Worldlog Settimana 41 – 2011


14 ottobre 2011

In Portogallo il Partito per gli Animali e la Natura (PAN, Partido pelos Animais e pela Natureza) ha vinto un seggio nel parlamento di Madeira! Madeira, un’isola con una posizione autonoma dentro Portogallo, e’ quindi il secondo paese nel mondo dove un Partito per gli animali ha un seggio nel Parlamento. Questa settimana ho inviato le mie congratulazioni a Madeira.

Il Partito per gli Animali ha nuovamente fatto una mozione per salvare l’orca “olandese” Morgan, da una vita nel parco per gli animali “Loro Parque” in Tenerife. L’orca Morgan e’ stata pescata l’anno scorso in uno stato molto debole dal mare al nord dei Paesi Bassi, dal dolfinario che voleva prendersi cura dell’animale. Noi vogliamo che Morgan venga riportata nella natura, in modo che la femmena riesca a tornare dalla sua famiglia oppure unirsi ad un altro gruppo. Il benessere delle orche nei parchi gioco e’ molto controversiale. Gli scienziati sostengono che le orche soffrano di molto stress in condizioni di cattivita’ e di conseguenza dimostrano un comportamento aggresivo. Nel Loro Parque sono avvenuti vari incidenti dove gli allenatori sono sati attacati dalle orche.

Alcuni scienziati indipendenti ed internazionali hanno, insieme alla Coalizione Orca (un gruppo olandese di organizzazioni per la tutela degli animali), disegnato un piano per gradualmente riportare l’orca alla natura. E’gia’ stata individuata una famiglia di orche nella Norvegia con una “voce” simile a quella di Morgan.

Purtroppo il segretario di Agricoltura Bleker pensa che l’opzione migliore da dare all’orca Morgan, sia quella di tenerla per tutta la vita in un parco giochi. Porta questa motivazione per rinnovare la licenza del dolfinario per poter transportare Morgan al parco per gli animali Loro Parque. Il segratario l’ha gia’ fatto prima quest’anno, ma il giudice ha deciso che Bleker non avesse studiato a sufficienza la possibilita’ per Morgan di tornare al mare. Nonostante Bleker esprima l’opinione che le orche non debbano essere tenute nelle vasche, preferisce comunque tenere l’animale in cattivita’ piu’ttosto che lasciarlo libero. Speriamo che la nostra mozione possa cambiare la sua idea.

E’ arrivata una cattiva notizia dall’Ucraina questa settimana. Secondo il Animal Foundation Platform Olandese i cani e gatti che camminano liberamente per l’Ucraina, vengono cremati appena trovati, a volte quando ancora sono vivi. Il Partito per gli Animali ha chiesto subito al ministro Schippers della Salute, Benessere e Sport, di chiedere all’ambasciatore ucraino se questi metodi di uccidere vengono veramente utilizzati. In caso positivo, chiederemo il ministro Schippers di contattare il ministero ucraino per prevenire questa terribile morte. Gli animali vengono uccisi per preparare il paese per il Campionato europeo nel 2012 in Ucraina e Polonia. La gente dice che gli animali diano fastidio, e quindi vengono “rimossi” bruscamente. Spesso vi sono dei progetti di “pulizia” prima di eventi sportivi, come anche nel 2004 in Grecia, quando il governo ha voluto pulire l’immagine di Atena nell’occasione degli olimpiadi.

Il Partito per gli Animali continua a discutere l’uccisione degli animali “liberi”. Lo stesso giugno scorso di quest’anno abbiamo fatto delle domande alla Camera sugli animali in Romania, che venivano uccisi in modo barbarico. Ai tempi abbiamo chiesto al segretario Bleker se voleva discutere la questione con i suoi colleghi rumeni. Purtroppo non era disposto a farlo. Continuiamo ad impegnarci per una gestione corretta degli animali, non solo nei Paesi Bassi, ma anche in Europa.

Alla prossima settimana!