Worldlog Settimana 19 – 2012


7 maggio 2012

La settimana scorsa nei Paesi Bassi è stato raggiunto un accordo per soddisfare le richieste da Bruxelles per non superare il 3 percento del budget. L'accordo è stato fatto tra i partiti che insieme vengono chiamati la coalizione Kunduz. I partiti VVD, CDA, Verde Sinistra, Unione Cristiana e D66 formano questa coalizione, poiché abbiano deciso insieme l'anno scorso che doveva partire una missione olandese di polizia alla provincia Afgana di Kunduz. Secondo noi è impossibile insegnare ai poliziotti di leggere e scrivere in diciotto settimane e allo stesso tempo insegnare a loro la loro professione.

La settimana scorsa la coalizione Kunduz ha raggiunto un accordo di tagli dei costi che il nostro partito non riesce a supportare. Ad esempio la coalizione ha sacrificato la polizia per gli animali, che era appena stata creata. Il PvdA e D66 dicono che la polizia per gli animali viene abolita poiché debbano tagliare, ma noi non ci crediamo. Questa è una vendetta con la PVV (che aveva creato la polizia per gli animali), poiché questo partito è andato via dalla coalizione ed ha così fatto cadere il governo. La formazione di un poliziotto in Kunduz costa 500.000 euro, ma la missione in Kunduz deve continuare, nonostante i tagli che siamo costretti a fare. Si vede che invece sul benessere degli animali si può tagliare, e di nuovo sono gli animali a risentirne.

Da quando esiste la polizia per gli animali e un numero verde per segnalare malessere di animali, vi è un raddoppiamento delle segnalazioni di malessere degli animali. Più spesso animali abusati vengono rimossi dai loro padroni e le persone che causano questo malessere vengono punite più frequentemente. Grazie alla polizia per gli animali. Il numero di misure prese è già tre volte più alto del totale del 2011, solo nel primo quarto del 2012. Noi continuiamo a lottare per tenere questa polizia per gli animali!

Nei Paesi Bassi la mortalità tra focene e foche è altissima. Sulle spiagge dal paese Ouddorp sono arrivate 25 focene solo dal 1 marzo. Possibilmente quest'alta mortalità viene causata dalle reti che vengono usate nella zona di Grevelingen. Sembra che questi mammiferi siano stati liberati quando sono stati trovati nelle reti, ma che siano comunque talmente feriti che arrivano nelle zone di Ouddorp in pessimo stato. Anja Hazekamp, che mi sostituisce nella camera, ha fatto domande su questo argomento al segretario demissionario Bleker.

Nelle zone di Ouddorp succede più spesso che arrivino degli animali sulla spiaggia, ma la cosa particolare è che in poco tempo ne siano arrivati molti, e molti delle focene sono estremamente mutilate. Questi mammiferi marini sono protetti ed hanno dei tagli fino alle ossa o a volte mancano interi pezzi di carne. La causa delle ferite non è nota, ma i tagli sembrano essere fatti volontariamente. Sembra probabile che le focene mutilate vengono trovate nelle reti e vengono tagliate da essi. Vogliamo quindi sapere se la morte delle foche sia legata alle reti e in caso positivo, cosa sarà fatta per prevenirlo.

Ho ricevuto una bella notizia dal Brasile: I just want to say THANK YOU for the wonderful documentary Meat the truth. It was informative, powerful and wonderfullly delivered. Congratulations!!!! Luiz Reikdal, from Curitiba BRAZIL (voglio solo dire GRAZIE per il meraviglioso documentario Meat the truth. Era informativo, potente e fatto molto bene. Congratulazioni!!!! Luiz Reikdal, da Curitiba, BRASILE). Non avete ancora visto Meat the Truth? Potete vedere il completo documentario su http://www.meatthetruth.nl/en/.

Addirittura Obama comincia ad essere ispirato dalla nostra maniera europea di fare politica per gli animali.

Novità dal Giappone: nella famosa laguna giapponese in Taiji verrà costruito un parco per i delfini. In questa laguna vengono indirizzati molti delfini ogni anno. Un parte di loro viene cacciata e venduta ai delfinari in tutto il mondo. Gli altri delfini vengono uccisi in modo crudelissimo per la loro carne. Si può vedere più dettagli su questa situazione nel documentario The Cove. Ora Taiji ha pensato di cominciare a chiudere una parte della laguna per aprire un parco per i delfini dove la gente può nuotare con i delfini. Che idea bizzarra di utilizzare la stessa laguna per uccidere i delfini in modo atroce e nello stesso tempo trasfomarlo in un'attrazione per i pubblico. Speriamo che questa idea non vada avanti e sarà implementato un divieto per la caccia dei delfini!

Saluti,

Marianne