Worldlog Settimana 26 – 2011


1 luglio 2011

E' stata una splendida settimana! La camera ha accettato il mio disegno di legge che divieta la macellazione senza anestesia degli animali con una stragrande maggioranza (116 pro – 30 contro). Durante tre votazioni è diventato chiaro che la stragrande maggioranza del parlamento ritiene che la sofferenza evitabile degli animali non possa più essere giustificato in base a tradizioni o religione. Di seguito trovate alcune reazioni dalla stampa estera: Financial Times, The New York Times, BBC News

Abbiamo dimostrato che vi sia la necessità morale di vietare la macellazione senza anestesia degli animali, in base al materiale derivante da scienziati indipendenti e in base ad una coscenza divisa dalla società olandese che gli animali non debbano soffrire inutilmente. Esther Ouwehand e sottoscritta abbiamo lavorato molto per tre anni insieme a molti collaboratori, e siamo orgogliosi che abbiamo convinto una parte così grande del parlamento olandese!

Per noi l'accettazione del disegno di legge è una pietra miliare nella battaglia per il benessere degli animali. Il nostro disegno di legge ha provocato molta discussione. Una cosa è certa: il benessere degli animali ora ha una posizione importante nella politica olandese. Il prossimo passo è la difesa del disegno di legge nel Senato, probabilmente dopo l'estate. Non vedo l'ora di difendere il disegno di legge anche al Senato.

Decine di anni di discussione e ricerca hanno preceduto questo disegno di legge e le organizzazioni reliogiose sono state coinvolte sin dall'inizio. Già negli anni settanta la discussione ha cominciato e nel 1995 il governo ha espresso che le organizzazioni religiose dovessero diminuire la macellazione senza anestesia. Le conclusioni degli incontri e le ricerche hanno portato le organizzaioni importanti come la Società Olandese Reale Veterinaria a cambiare la opinione pubblica sulla macellazione senza anestesia in maniera irreversibile.

Il divieto della macellazione senza anesesia istaurato dal disegno di legge è completamente in linea con le normative europee per i diritti umani. La proporionalità tra obiettivo e mezzo di questo disegno di legge è garantito poiché questa legge è l'unico modo efficace che possa raggiungere l'obiettivo di diminuire la sofferenza degli animali. Non ha senso fidarsi sulla auroregulazione del settore, soprattutto perché alcune delle organizzazioni religiose coinvolte sono molto convinte di non voler fare l'anestesia. Per questo motivo l'unico modo è una normativa al riguardo.

Un punto importante per noi è anche l'attenzione per la vita che precede la macellazione. Noi vogliamo esattamente questo. La vita degli animali deve essere guardata con più empatia e non solo considerando gli aspetti economici.

Ci arrivano gli auguri da tutto il mondo. Voglio ringraziare tutti per le fecilitazioni e il supporto! Esther Ouwehand e sottoscritta ci siamo sentite molto supportate nella fase prima del dibattito. Anche dalla stampa internazionale vi è molta attenzione. Questa settimana stessa ho avuto un dibattito con il rabbi Jacobs sulla radio della BBC. E' un peccato che la discussione continui ad andare verso la seconda guerra mondiale.

Ultimo ma non ultimo vi è una buona notizia dal Sud-Corea. La Società Coreana per l'Allevanmento dei Cani voleva organizzare un festival per promuovere il consumo di carne canina. Fortunatamente dal paese stesso è venuta molta protesta d chi ama gli animali, per cui il festival è stato cancellato. Quanto sono stati bravi questi amatori di cani in Sud-Corea a protestare contro questa stranissima "delicatesse"! Speriamo che porterà ad uno stopo completo di mangiare i cani e l'allevamento tremendo che lo precede.

Alla prossima settimana!