Worldlog Settimana 50 – 2009


11 dicembre 2009

Mercoledì sera ho avuto un incontro con Paul McCartney, prima del suo concerto ad Arnhem. Perché io dovevo andare via prima per un impegno in un programma televisivo riguardante la febbre-Q, lui è venuto a trovarmi poco prima del concerto per parlarmi della campagna degli Lunedì Senza Carne. Un uomo grandiosi, sono certo che avrà una grande influenza negli anni a venire per la riduzione del consumo di carne.

Dopo la trasmissione TV sul l’epidemia di febbre-Q olandese negli allevamenti di capre, dove ho accusato il governo di omicidio colposo, sono stata sopraffatta con espressioni di adesione. La petizione che abbiamo aperto è stato firmato entro 40 ore da 10.000 persone che si oppongono all’abbattimento di capre sane. E questo è solo l’inizio. Nel parlamento sono stata criticata fortemente da parte dei partiti tradizionali per l’uso del mio linguaggio nella trasmissione e nel parlamento. In particolar modo omicidio colposo non è ritenuta accettabile.

Foto: Brand Overeem

Tuttavia io insisto. Un governo che deliberatamente si astiene di rendere pubblico i focolai di una malattia potenzialmente mortale per donne in gravidanza ed altri gruppi a rischio, ed è informato dal fatto che nel frattempo oltre 3000 malati ci sono anche 11 morti da rimpiangere, è colpevole di negligenza.

È uno scandalo grossolano che interessi economici pesano di più che la salute ed il benessere della popolazione. Anche il fatto che la vaccinazione obbligatoria in tante imprese ancora non è stata eseguita non è assolutamente accettabile. Il governa invece guarda altrove, e protegge i trasgressori.

Ancora nel mese di Ottobre ho chiesto di non fecondare le capre questa stagione, onde evitare nuovi rischi. La mia richiesta è stata negata, con la conseguenza che tutte le capre gravide presso allevamenti infetti devono essere abbattuti secondo il governo.

Dettaglio saliente: le capre in quasi tutti casi vengono abbattuti con un rituale senza anestetici. Ministro Verburg ( Agricoltura) ha indicata nella sua reazione che le capre “ verrebbero abbattute in modo tradizionale”, ma che in nessun caso si potrebbe praticare un abbattimento senza anestetici.

Non suona tanto logico, visto che le capre solo in piccola misura vengono macellato nel circuito regolare.

La crescita dell’allevamento di capre è strettamente collegata al numero di musulmani negli Paesi Bassi.
Il Partito per gli Animali ha presentato una mozione di disapprovo contro i ministri della salute Klink e quella dell’agricoltura Verburg. Che fatto il resto del parlamento non l’ha supportato era molto prevedibile, ma con tantissime mozioni vediamo che altri partiti come VerdeSinistra (Groenlinks), UnioneCristiana (ChristenUnie) ed il Partito del Lavoro (Partij van de Arbeid) dopo sei mesi propongono un’altra mozione simile come quella nostra se non hanno ottenuto una maggioranza. Basta vedere le mozioni riguardante la campagna statale sulla riduzione della carne e lo stimolo di colture proteine vegetali nella propria regione. Non capitemi male, siamo contentissimi se le nostre idee vengono accolte, meglio tardi che mai! È nell’interesse diretto dell’uomo, gli animali, la natura e l’ambiente!

Alla fine ancora una notizia recente: il ministro dell’ambiente Olandese ha comunicato che al suo ministero saranno servito solamente menu vegetariani. Grandioso, e lo proporrà anche agli altri ministri!
Questa settimana ci sarà la prima presentazione di Meat the Truth a Copenaghen durante la conferenza sul clima, se sei nei dintorni sei invitato!

Quando: giovedì 17 Dicembre, ore 21:00
Dover: Green hall – Klimaforum09 Tietgensgade 65 DGI-byen 1704 Copenaghen, Danimarca
Guarda anche su www.meatthetruth.com

E per i scettici dell’ambiente che cominciano a farsi sentire sempre più forte senza aumentare di numero ho trovato ancora qualcosa:

Alla prossima settimana