Worldlog Settimana 23 – 2015


1 giugno 2015

Cacciatori che per di decine di migliaia di dollari vanno a battuta di caccia in Africa per cacciare specie in via di estinzione, possono continuare a importare liberamente i loro trofei come l’avorio, pelli di tigre e teste di leone. La legislazione europea e olandese considera trofei di caccia come ‘beni personali’. Questa è una scorciatoia per il commercio illegale, chiamato wildlife crime (reati contro gli animali). Il Partij voor de Dieren (Partito per gli Animali) ritiene quindi che ci dovrebbe essere un divieto d’importazione di trofei di caccia. A breve presenterò una mozione a riguardo. La settimana scorsa ne abbiamo già tenuto un dibattito. Il sottosegretario ha promesso di verificare se riesce ancora a vietare i trofei di caccia!

close-up portrait of the big tiger on stone wall background

Se approfondisci di più l’argomento del wildlife crime, si vede che si tratta di una grave minaccia per la biodiversità. E ‘anche un problema per la stabilità nel mondo, perché è una grande fonte di reddito per le reti criminali e terroristiche. Ogni anno circa 30.000 elefanti sono vittime dei bracconieri. In Sud Africa l’anno scorso 1.215 rinoceronti sono stati uccisi per le loro corna e in Africa occidentale vivono solamente solamente 400 leoni selvatici, perché il resto è stato ucciso. L’Australia ha nel frattempo imposto un divieto di importazione di trofei di caccia di leoni l’America per i prodotti d’elefante. L’UE nel mese di febbraio 2015 ha fissato alcune restrizioni alle importazioni per il leone africano, l’orso polare, l’elefante africano, il sud di rinoceronte bianco, ippopotamo e l’argali. Olanda è un importante paese di importazione e transito. Un divieto di importazione è quindi necessario.

La scorsa settimana si sono svolte le elezioni per il senato nei Paesi Bassi. Questi sono delle elezioni indirette in cui tutti i membri dei consigli provinciale votano per i candidati del senato. Grazie al nostro grande successo alle elezioni regionali di marzo, il nostro partito è passato da 1 a 2 seggi nel senato. Il nostro attuale senatore Niko Koffeman, che è già attivo per anni l’impegno del Senato per il Partito per gli Animali, sarà rafforzata d’ora in poi da Christine Teunissen. Con i suoi 29 anni è il più giovane membro del senato. Congratulazioni Christine!

La scorsa settimana, abbiamo fatto una grande campagna contro il piano di gassate su larga scala oche nei Paesi Bassi. E ‘scandaloso che le oche vengono gassate; è un metodo molto crudele e non aiuta per niente contro la presunta eccedenza di oche. Le oche continueranno ad arrivare sempre nei nostri pascoli succose, se non li adeschiamo verso altri luoghi (ad esempio con trifoglio bianco). Noi invochiamo quindi soluzioni reali!

wl23_Marianne bij actie tegen ganzenvergassing

Prima dell’inizio del dibattito ero presente all’azione di un gruppo Non fatte soffocare le oche!

PACMA, il partito per gli animale spagnolo, sta facendo un buon lavoro. PACMA ha ottenuto la settimana scorso nelle elezioni regionali in Spagna il doppio dei voti nei confronti delle precedente elezioni in Spagna. Congratulazioni PACMA, avanti cosi!

wl23_eten

Buone notizie! In Francia è stato adottato una legge che vieta supermercati francesi di buttare via o distruggere cibo in eccesso. Supermercati sono tenuti a dare via le eccedenze ad organizzazioni assistenziali o trovarne altri scopi, come per esempio mangime per animali. Leggine di più qui e qui. Questo mi sembra un modo molto appropriato e sociale per ridurre gli sprechi alimentari. Per quanto mi riguarda questo sarà introdotto anche nei Paesi Bassi!

In fine voglio ancora condividere con voi questa storia di un allevatore in Texas. Questa coppia ha trasformato la loro azienda zootecnica in una casa di riposo per gli animali che sono stati salvati dal settore zootecnico. Che una storia ispiratore!

Cordiali saluti,

Marianne