Worldlog Settimana 03 – 2012


16 gennaio 2012

Tanti auguri per il nuovo anno! Anche quest'anno faremo tutto per rendere i Paesi Bassi piu' favorevole per gli animali. A capodanno i fuochi artificiali hanno creato molto stress per gli animali ed hanno causato anche tanti feriti. I fuochi artificiali contengono anche tanti metalli e sostanze chimiche dannose che inquinano la terra, l'aria e l'acqua. I danni aumentano oltre ai 500 millioni di euro annui. Dopo ogni capodanno sono da pulire 3 millioni di chili di patume!

Per questi motivi non ci sorprende che le proposte da parte del Partito per gli Animai per vietare i fuochi artificali per i privati abbia tanto supporto. Un sondaggio ha evidenziato che un terzo del popolo olandese sia d'accordo con noi che i fuochi artificali debbano essere accesi solo a livello centrale nei spettacoli di fuochi d'artificio professionalmente organizzati. In questo modo tutti possono godersi i bei fuochi senza creare dei danni alle persone, agli animali e all'ambiente.

Buone notizie dall'aeroporto Weeze in Germania. L'aeroporto mettera' panelli solari sull'aeroporto per fornire l'elettricita' a 3.300 nuclei famigliari. Se Schiphol, l'aeroporto di Amsterdam, seguisse questo esempio, potrebbero risolvere facilmente il problema con le oche evitando delle misure dannose per gli animali. Il problema con le oche a Schiphol sta andando nella direzione sbagliata per gli animali, poiche' i Partiti CDA, VV, PvdA e D66 abbiano appogiato a fine 2011 il piano "Oche 7" che prevede l'uccisione delle oche. Questo accordo tra le organizzazioni di agricoltura e natura prevede che l'uccisione possa far parte del controllo delle popolazioni di oche all'aeroporto.

Avevo chiesto di posticipare queste misure in quanto siano contrarie alle normative europee. Purtroppo non vi era una mggioranza. Noi crediamo che misure preventive siano piu' efficaci per aumentare la sicurezza all'aeroporto. Proponiamo quindi di far crescere in vicinanza dell'aeroporto delle erbe che piacciono alle oche e di sostituire i prati con i panelli solari all'aeroporto.

Cattive notizie per le galline che devono produrre le uova. Si e' evidenziato che i Paesi Bassi si trovino tra i 14 paesi europei meno favoreli per gli animali, che anche dopo il primo di gennaio non hanno intrapreso le misure per migliorare le condizioni delle galine, come da normative europee. La Unione Europea sta facendo causa per i paesi che non rispettino queste normative. Gia' da dodici anni e' noto che le condizioni per le galline debbano essere migliorate dal primo gennaio del 2012. Gli allevatori delle galline hanno avuto tutto questo tempo per cambiare la loro azienda rispettando le nuove normative, ma cio'nonstante alcuni paesi hanno chiesto di poter avere una scadenza piu' tardi. Anche il segretario Bleker voleva chiedere un posticipo di si mesi. Grazie al Partito per gli Animali e il PvdA (Partito del Lavoro) la camera gli ha chiesto di cancellarlo. Di conseguenza Bleker ha dovuto esprimersi contrariamente sull'argomento a livello europeo.

Il Partito per gli Animali ha chiesto al governo olandese di fare tutto per liberare Erwin Vermeulen, il volontario olandese di Sea Shepherd che e' stato arrestato in Giappone l'anno scorso. Vermeulen era in Giappone per riprendere la orrenda caccia di delfine a Taji. Ogni anno migliaie di delfine vengono guidate in un posto per permettere agli allevatori da tutto il mondo di scegliere gli esemplari migliori per i loro dolfinari. Le altre delfine vengono maccelate in modo orrendo.

Vermeulen e' stato arrestato senza una chiara accusa. Il Partito per gli Animali e' preoccupato che si tratti di una situazione dove non vengano rispettati i suoi diritti. Il ministro di Affari Esteri, Uri Rosenthal, non ha risposto in modo serio alle domande sull'argomento. Non accettiamo questo atteggiamento del governo olandese ed abbiamo posto nuove domande nella camera. Vi aggiorneremo sull'argomento.

Alla prossima settimana!