Worldlog Settimana 14 – 2012


2 aprile 2012

Questo Worldlog è stato scritto da parte di una collaboratrice di Marianne Thieme causa il suo congedo di maternità

Secondo i ricercatori di Barometro Privacy il Partito per gli Animali proteggi la privacy dei cittadini olandesi il meglio. Dal comportamento di voto del Partito per gli Animali risulta secondo la ricerca che il partito, di tutti partiti politici, considera la privacy il più importante. Noi siamo lieti di questo riconoscimento ed anche nel futuro rimaniamo fermi per il diritto sulla privacy. Il Partito per gli Animali è per esempio favorevole ad esperimento della Legge Protezione Dati Personali e contrario ad un dossier di paziente elettronico e contro il bodyscan.

Buone notizie per l’oca grigia e l’oca lombardella. Causa una mozione del Partito per gli Animali questi animali non saranno liberamente cacciabile. Una maggioranza del parlamento ha sostenuto la mozione che Marianne ha proposto già in passato e che è stata ripresentata durante il suo congedo di maternità da parte di Anja Hazekamp e cosi è stato bloccato l’intenzione del sottosegretario Bleker per aprire la caccia a queste specie protette di oche.

Con la nuova legge natura Bleker apre letteralmente il fuoco su l’oca grigia e l’oca lombardella. Secondo le regolamentazione attuale ci sono cinque specie di animali liberante cacciabili: lepri, fagiani, anatre selvatiche, conigli e colombacci. Il sottosegretario adesso vorrebbe rendere liberamente cacciabili anche le oche. Il governa fa finta che cosi è più facile e più economico gestire le oche ed evitare danni, ma nasconde il fatto che la caccia disturba dei processi naturali e sicuramente non li regola. La limitazione della caccia come hobby, cosa per la quale hanno lottato per anni i protettori dei diritti degli animali, sarebbe stato fucilato così con un colpo solo. La mozione del Partito per gli Animali è riuscito ad evitarlo.

Il Partito per gli Animali è contrario alla questa caccia alle oche, per l’abbattimento dei animali non da nessuna garanzia per la riduzione del numero delle oche nel futuro e neanche per una riduzione del danno alle colture agricole. Ricerca condotta da biologi comportamentali ha dimostrato che gli ospiti non graditi , con metodi relativamente semplici, possono essere tenuto fuori da certe aree.

Sottosegretario Bleker si è pronunciato più volte per espandere significativamente il numero della specie cacciabili. Con l’accoglimento di questa mozione il parlamento lo ha richiamato all’ordine.

Il nostro rapressentante nell’Olanda Meridionale, Carla van Vliegen, è stata proclamata come politico più verde della provincia dell’Olanda Meridionale! La federazione Natura ed Ambiente dell’Olanda Maridionale ha conefrito questo premio a Carla per il suo grande impegno per gli animali, la natura e l’ambiente nel Consiglio Provinciale. Cosi lei ha per esempio ottenuto che il benessere animale è stato inserito come priorità nel nuovo accordo della coalizione di governo. Una belissima notizia!

Carla van Viegen

Infine ancora un interessante articolo sulla pianta carnivoro più grande del mondo. A questa pianta non piace proprio la carne …

Alla prossima settimana!