L’Animal Justice Party Austra­liano inizia attaco politico sulla caccia delle anatre


16 gennaio 2019

La settimana scorsa lo stato Australiano di Victoria ha annunciato di consentire una nuova stagione di caccia delle anatre. L’Animal Justice Party (AJP) ha recentemente ottenuto il suo primo seggio nel senato di Victoria e vuole ora utilizzare questo potere politico per finire direttamente la crudele caccia delle anatre. Andy Meddick, rappresentante dell’AJP nel Senato dice: “Il governo sceglie di nuovo le interessi dei cacciatori, facendo soffrire migliaia di uccelli. Nella capacita’ del primo rappresentante dell’AJP in Victoria, sono del tutto convinto di voler fermare la caccia delle anatre.”


Campagna dell’AJP contro la caccia delle anatre

La zona naturale Australiana di Victoria e’ un’insieme di paludi, laghetti ed isolette ed e’ nota come un’oasi di tranquillita’ ed un paradiso per gli uccelli. Ogn’anno pero’, questa tranquillita’ viene disturbata dalla caccia delle anatre. Le anatre sono sempre piu’ minacciate dai cambiamenti climatici e la mancanza di acqua grazie anche all’agricoltura. La caccia annuale delle anatre rende ancora piu’ difficile la loro vita. La caccia delle anatre e’ gia’ vietata in altri tre stati Australiani, ma lo stato di Victoria mantiene la caccia con la scusa della tradizione. Le statistiche mostrano pero’ che solo il 0.4% della popolazione partecipa alla caccia e invece la maggioranza vuole il suo divieto.

Andy Meddick, che e’ appena stato eletto come rappresentante dell’Animal Justice Party nel senato di Victoria, adesso va in pieno attacco contro la decisione del governo: “Sono piu’ che schifato da questa decisione. La stramaggioranza della gente di Victoria vuole che questo cosi’detto “sport” crudele finisca. Si uccidono delle specie di animali in via d’estinzione e causano un danno ambientale enorme. Chiamare una stagione di sparare le anatre sotto condizioni di siccita’, e’ una mossa irresponsabile e malpensata. Prometto che faro’ tutto cio’ che e’ nel mio potere per tenere responsabile il governo e come ogni anno partecipero’ alle squadre di salvataggio nella zona naturale durante il weekend di apertura della stagione di caccia e anche durante la stagione.”

Controllo della caccia sotto l’influenza della lobby dei cacciatori


Gli attivisti davanti all’ufficio del premier di Victoria con alcuni oggetti scartati ed alcune vittime della caccia delle anatre del 2018

Ogn’anno si uccidono migliaia di anatre. Circa 50.000 uccelli si feriscono e possono soffrire per dei giorni prima di morire. Un report critico nel 2018 dimostra che i cacciatori violano spesso la legge, ma l’autorita’ rilevante (Game Management Authority o GMA) che fa da supervisore, non agisce di conseguenza. Non solo tale autorita’ manca una visione efficace e dei mezzi, esiste anche un conflitto di interessi: il supervisore ha dei stretti contatti con la lobby dei cacciatori. In questo modo le leggi della caccia e la zona naturale sono violentate e distrutte.

Meddick dice: “Il report Pegasus ha mostrato che la GMA e’ troppo vicino alla lobby della caccia. La GMA deve essere abolita e il governo deve vietare la caccia delle anatre in Victoria.”